Recensione Copenhagen – Quando Ticket To Ride incontra Tetris

Recensione Copenhagen – Quando Ticket To Ride incontra Tetris

Le feste sono finite, si torna alla normalità… e dunque torniamo anche noi!
Ecco la nostra recensione del gioco Copenhagen, fresca fresca per voi!

Situata sulla costa dell’isola di Zealand, Copenhagen, la pittoresca capitale della Danimarca, è divisa in quartieri da un intreccio di canali e porticcioli. Il quartiere di Nyhavn in particolare è famoso per le colorate case a schiera che si affacciano lungo i corsi d’acqua della città. Ed è proprio in questo suggestivo quartiere che la Queen Games ha deciso di ambientare il suo nuovo gioco di piazzamento tessere. Benvenuti a Copenhagen!

Fotografia del colorato quartiere di Copenhagen - Recensione gioco Copenhagen

Prodotto grazie a un Kickstarter di successo, Copenhagen è stato prontamente acquistato dagli inviati del club Arcana all’ultima fiera di Essen. Vediamo insieme che tipo di gioco è!

Il gioco è un piazzamento tessere veloce e leggero da 2-4 giocatori e della durata di circa 10 minuti a persona. Le regole sono semplici ma non banali, spiegabili in poco tempo e facili da ricordare.

SCOPO DEL GIOCO

In Copenhagen ogni giocatore rappresenta un architetto che compete per costruire la facciata più bella e colorata per la propria casa.  I giocatori possiedono quindi una plancia edificio, divisa da una griglia di 9×5 quadretti. Gli architetti dovranno ottenere durante il gioco delle Tessere Facciata, che ricordano molto i mattoncini del Tetris, per coprire i riquadri della griglia.

Ogni volta che una riga o una colonna della plancia vengono completamente coperte si ottengono punti. Chi per primo ottiene 12 punti o ha più punti degli altri quando viene rivelata la Carta di Fine gioco viene dichiarato vincitore.

TURNO DI GIOCO

Il gioco si sviluppa in turni durante i quali ogni giocatore deve fare una azione tra le due disponibili.

  • Ottenere carte: 7 carte di vari colori sono sempre disponibili al centro del tavolo, disposte in maniera semicircolare. Queste carte serviranno per comprare le Tessere Facciata. La particolarità di questa azione è che le due carte prese devono sempre essere adiacenti! Inoltre è possibile tenere in mano solo 7 carte, le altre vengono scartate. Scegliere le carte giuste (o rubarle al giocatore successivo) diventa quindi molto importante per non perdere turni o per ostacolare gli altri!
  • Piazzare una Tessera Facciata: questa azione permette di fare due cose. Innanzitutto dovete scambiare le vostre carte colorate con un Tassello Facciata seguendo queste due regole:
  1. Il numero di spazi che copre il tassello deve essere uguale al numero di carte scartate. Se volete quindi un tassello che copre tre spazi dovete scartare 3 carte.
  2. Il colore delle carte scartate deve corrispondere a quello del tassello.
Plancia di gioco Copenhagen - Recensione gioco Copenhagen

Inoltre è possibile ottenere uno sconto! Se il tassello che volete piazzare viene posizionato adiacente a un altro tassello dello stesso colore è possibile pagare una carta in meno.

Ogni volta che viene completamente coperta una riga si ottiene 1 punto, 2 se la riga contiene solo finestre. Ogni volta che viene completamente coperta una colonna si ottengono 2 punti, 4 se la colonna contiene solo finestre.

Le finestre sono particolari simboli presenti sulle Tessere Facciata. Posizionare bene queste tessere in modo da riempire le righe e le colonne di finestre permette di ottenere molti punti extra!

STEMMI E ABILITA’

Ad aggiungere un po’ di pepe al gioco sono gli stemmi presenti sulla plancia di ogni giocatore. Ogni volta che uno stemma viene coperto, oppure viene completata una riga o una colonna ai cui lati è presente uno stemma il giocatore ottiene immediatamente un bonus.

Questo bonus può essere di 3 tipi:

  • Il giocatore ottiene immediatamente un Tassello Facciata da un quadretto. Tutti i Tasselli che è possibile comprare con l’azione apposita sono sempre almeno da due quadretti, questo è quindi l’unico modo per riuscire a riempire eventuali buchi rimasti sulla vostra plancia.
  • Il giocatore ottiene un gettone abilità un particolari “potere” che un giocatore può utilizzare durante il proprio turno per ottenere dei vantaggi. Solitamente prevedono uno sconto sugli acquisti, poter pagare con carte di colore diverso e cosi via. Una volta usato un gettone questo diventa inattivo e non può più essere usato…
  • …fino a quando non si decide di usare il bonus degli stemmi! Infatti il terzo modo per usare questo bonus è riattivare tutti i gettoni inattivi!
Tessere in stile Tetris - Recensione gioco Copenhagen

Ovviamente, ed è anche il bello del gioco, è possibile creare combo usando i tasselli da 1 quadretto. È possibile per esempio coprire uno stemma con un quadretto, acquisire in questo modo un altro tassello che viene poi posizionato per finire una riga o una colonna e ottenere punti e magari sbloccare un altro stemma!

FINE DEL GIOCO

Il gioco termina immediatamente con la vittoria del primo giocatore che raggiunge i 12 punti. In alternativa il gioco può finire quando viene rivelata la Carta di Fine Partita. Questa è una carta speciale che viene mischiata in fondo al mazzetto delle carte colorate, in modo che i giocatori non sappiano il momento esatto in cui uscirà. Se la carta viene rivelata vince il giocatore con più punti in quel momento.

CONCLUSIONI

Il gioco è tutto qua, poche regole che sono facili da assimilare per un gioco che quindi può risultare adatto sia per una partita in famiglia sia per una serata in cui non si vuole apparecchiare un cinghialone. La durata contenuta lo rendono anche a adatto come filler tra un gioco più pesante e un altro. Data la semplicità del gioco i turni scorrono veloci, è quasi impossibile che nascano lunghi tempi morti tra un vostro turno e il successivo.

Da segnalare che è presente un po’ di alea nel ricambio delle carte colorate e questo potrebbe dare un po’ fastidio ad alcuni giocatori. La cosa comunque non ha mai dato troppo pensiero a giocatori al tavolo!

Emanuele

Vuoi provare questo gioco? Vieni in associazione!

Ci trovi a Rubiera tutti i lunedì sera e durante le domeniche in gioco!

E se ti è piaciuta la recensione del gioco Copenhagen, commenta e condividi!

Giulia Licciardello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: