Megacity Oceania: una meraviglia dell’architettura del futuro

Megacity Oceania: una meraviglia dell’architettura del futuro

Costa d’Oro, Australia, anno 2100. Per far fronte al livello di innalzamento dei mari e alla sovrappopolazione del pianeta, inizia la costruzione della prima mega città oceanica. L’ingegneria e l’architettura hanno raggiunto un livello tale da permettere la costruzione di maestosi grattacieli su immense piattaforme galleggianti. Voi siete la prossima generazione di architetti, reclutati per costruire queste meraviglie dell’ingegneria!

Plancia di gioco Megacity Oceania

Il gioco è un peso leggero da 2-4 giocatori e della durata di circa 20 minuti a persona. Le regole sono semplici, spiegabili in 10 minuti ed il gioco è adatto anche a giocatori alle prime armi.

SCOPO DEL GIOCO

I giocatori competono per i punti prestigio, ottenuti principalmente soddisfacendo contratti di costruzione ma anche attraverso obiettivi secondari, come ad esempio l’aver costruito l’edificio più alto o il maggior numero di edifici di un determinato tipo.

Soddisfare un contratto vuole dire costruire fisicamente un edificio, seguendo certi criteri e usando dei “tasselli” di plastica che vengono ottenuti durante il gioco. Non importa che l’edificio sia bello o accattivante, l’importante è che sia solido! Questo perché, una volta costruito l’edificio nella propria area di gioco, questo deve essere spostato nella città, situata al centro del tavolo, e nessun pezzo deve cadere.

Esempio di struttura

A complicare il tutto, i “tasselli” hanno delle forme e dimensioni più disparate, riuscire a incastrarli per creare un edificio solido può diventare un incubo!

Chi detiene più punti prestigio a fine gioco è il vincitore.

Il gioco si sviluppa in turni durante i quali ogni giocatore può fare due azioni oppure può (tentare di) soddisfare un contratto. Vediamo nel dettaglio cosa può fare un giocatore.

TURNO DI GIOCO – AZIONI

  • Pesca: Potete pescare casualmente da un sacchetto 3 tasselli, oppure prenderne uno a vostra scelta. I tasselli sono di 3 colori differenti e rappresentano i materiali usati nella costruzione: cemento, acciaio e vetro e per alcuni contratti sono vietati certi materiali.
  • Prendere una piattaforma: potete prendere una delle 3 piattaforme esagonali presenti sul tabellone. Le piattaforme sono la base degli edifici, necessaria per la costruzione. Inoltre ogni piattaforma ha un colore corrispondente al colore dei vari contratti presenti nel gioco. Per potere soddisfare un determinato contratto bisogna quindi avere costruito l’edificio sulla piattaforma del colore corrispondente.
  • Girare una piattaforma: le piattaforme hanno due colori, uno per lato, ma solo il lato visibile durante l’acquisto è disponibile. Usando un azione è possibile girare la piattaforma sull’altro lato e quindi cambiare colore se quello acquistato non vi serve più!
Esempio di edifici, piattaforme e contratti
Esempio di edifici, piattaforme e contratti
  • Scartare tutte le piattaforme: se nessuna piattaforma di quelle disponibili vi soddisfa oppure volete dare fastidio a qualche giocatore potete scartarle tutte e pescarne 3 nuove. Queste formeranno la nuova riserva disponibile per tutti i giocatori.
Edificio e metro per la misurazione dell'altezza
Edificio e metro per la misurazione dell’altezza
  • Prendere un contratto: i contratti sono il modo principale di fare punti. In ogni momento sono disponibili 4 mazzetti di contratti, divisi per tipologia. Il contratto in cima a ogni mazzetto è visibile a tutti i giocatori i quali possono prenderlo per tentare di soddisfarlo in seguito.
    Ogni contratto ha sempre almeno 3 requisiti per poterlo soddisfare: colore della piattaforma, numero di tasselli da usare e altezza minima. Il gioco fornisce due pratici righelli per misurare l’altezza del vostro edificio, se la misura è inferiore al requisito stampato sul contratto quest’ultimo non può essere soddisfatto.

Inoltre potrebbe essere necessario impilare i pezzi seguendo un certo ordine, avere una determinata figura o seguire uno schema preciso, eccetera. Ovviamente più requisiti ci sono e più sono strani più punti darà il contratto.

Infine, i tasselli non possono sbordare dalla piattaforma, tutti i tasselli devono essere a contatto con almeno un altro tassello, e alcuni speciali simboli, presenti su tutte le piattaforme, devono essere almeno parzialmente coperti dai tasselli. Insomma… un casino!

  • Scambiare un contratto: potete mettere uno dei contratti visibili in fondo al proprio mazzetto e renderne visibile uno nuovo. Se i contratti non vi piacciono o il giocatore dopo di voi vi sta antipatico e volete cambiargli contratto sotto al naso potete usare questa mossa!

TURNO DI GIOCO – SODDISFARE UN CONTRATTO

Un’ulteriore azione da fare al posto delle precedenti, è completare un contratto. Il giocatore costruisce l’edificio e controlla che tutti i requisiti del contratto siano soddisfatti, poi, deve spostare l’edificio e la piattaforma dalla sua area personale fino al centro del tavolo, per renderlo adiacente agli edifici già costruiti.
Se nessun pezzo cade, il contratto è soddisfatto, il giocatore prende i punti prestigio elencati e, nel caso l’edificio sia il più alto attualmente in gioco, prende il segnalino “edificio più alto”. Il giocatore che a fine partita possiede il segnalino prenderà 2 ulteriori punti prestigio.

Ma attenzione! Se anche solo uno dei tasselli cade durante lo spostamento, il turno del giocatore termina immediatamente con un nulla di fatto! Il prossimo turno il giocatore potrà ritentare… oppure prendere tasselli più stabili per il proprio edificio!

Esempio di città

PARCHI E MONUMENTI

Per rendere il gioco un pelo più strategico è presente la meccanica dei parchi. Ogni giocatore inizia il gioco con una tessera parco, che è possibile piazzare adiacente a un proprio edificio non appena si soddisfa il primo contratto. La tessera in se non vale nulla, ma qualsiasi giocatore che riesce a costruire un edifico adiacente a questa tessera può sacrificare uno dei suoi tasselli per creare un monumento sul parco.
A fine partita tutti gli edifici adiacenti a un parco con un monumento forniscono 1 punto prestigio al giocatore che li ha costruiti.

FINE DEL GIOCO

Dopo che l’ultimo contratto utile è stato preso, vengono rivelati “4 Super Contratti”, più difficili ma di più valore. Quando tutti i contratti “normali” sono stati completati il gioco termina. Tutti i giocatori possono eseguire un ultimo turno di gioco e poi devono fare una scelta: possono tentare di soddisfare un ultimo contratto in loro possesso oppure possono scartare tutti i tasselli rimasti prendendo 1 punto prestigio. Ma attenzione! Se un giocatore tenta di soddisfare un contratto ma fallisce, il giocatore perde un punto vittoria ogni 3 tasselli rimasti!
Il gioco termina allo stesso modo anche se finiscono i tasselli nel sacchetto.

CONCLUSIONI

Il gioco si presenta come un ibrido di strategia e destrezza, ma sicuramente quest’ultima ha un ruolo predominante all’interno del gioco. Nonostante i creatori abbiano cercato di aggiungere varie meccaniche per aumentare il livello di pianificazione se siete alla ricerca di un gioco puramente strategico di sicuro non è questo.

Allo stesso modo se siete appassionati di Crokinole, Tokyo Highway o altri giochi dove avere una buona destrezza e manualità è fondamentale probabilmente riterrete questo gioco troppo facile e banale.

Un problema che è stato notato è che non ci sono penalità se un giocatore fa cadere un edificio già piazzato in gioco. Anzi se era il più alto il giocatore perde il segnalino “edificio più alto”.

In ogni caso il gioco riesce nel suo intento: è semplice ma divertente, la durata non eccessiva lo rendono perfetto per i casual player e in generale per chiunque voglia passare una serata divertente. Vedere l’edificio di un amico distruggersi a un passo dal piazzamento non ha prezzo!

Al nostro tavolo ha divertito e messo d’accordo tutti, sia chi ama i cinghialoni di sola pianificazione, sia chi preferisce giochi veloci e con poche regole.

Emanuele

Vieni in associazione e prova questo gioco!

ArcanaGiochi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: